INCONTRI D'AUTUNNOPrevious Article
A MILANO IL RESENTIN DI EROSNext Article

VITA SENZA DROGA. QUANDO LA MODA DIVENTA TESTIMONIAL DI UN INTERO PAESE

Article
Line Spacing+- AFont Size+- Print This Article

2C6B4694”Vita senza droga”

è il progetto promosso dall’Ambasciata colombiana con il proposito di cambiare anche attraverso la moda, l’immagine della Colombia agli occhi del mondo. In passerella a Milano Moda Donna si è dato spazio alle creazioni delle stiliste Beatriz Camacho e Isabel Henao e del marchio Leal Daccarett, dei creatori Francisco Leal e Karen Daccarett, nell’ambito del progetto “VITA SENZA DROGA”.

In questa occasione moda e politica sociale convergono in un evento speciale, reso possibile dal lavoro congiunto dell’Ambasciata di Colombia e di Inexmoda, con la Camera Nazionale della Moda Italiana, e l’apporto dell’azienda Krocoa, le cui creazioni, borse e accessori, hanno adornato le collezioni in passerella, per mostrare al mondo intero la qualità dello stile colombiano.“Vita senza droga” è il progetto promosso dall’Ambasciata di Colombia in Italia congiuntamente alla Fundación Antonio Restrepo Barco, con  il proposito di cambiare l’immagine della Colombia, in Italia e nel mondo, mostrando quanto c’è di meglio dei colombiani, attraverso proposte e stili di vita sani, alternativa all’illegalità, come lo sport, la cultura e in questo caso, la moda. Un punto d’incontro per la condivisione di informazioni, conoscenze di chiunque voglia mettere la sua esperienza e sensibilità al servizio della comunità.

“Noi  colombiani portiamo avanti, nel nostro paese, una lotta senza tregua contro la coltivazione e il traffico di droghe. Otteniamo risultati positivi a costo di enormi privazioni e di dolorosi sacrifici di vite umane e di risorse economiche” afferma l’ambasciatore colombiano Sabas Pretelt de la Vega.In questo modo la società civile colombiana e le istituzioni desiderano modificare la propria immagine, estirpare il passato che vede un paese al primo posto come produttore di cocaina, la cui economia è sostenuta dal traffico illegale.In passerella tre artisti che rappresentano la creatività colombiana: l’esperienza della stilista Beatriz Camacho, con una collezione che utilizza tessuti speciali con stampe ispirate al lavoro dell’artista veneziano Hundertwasser.

2C6B5319Motivi saturi di colore, ruggine corral, cobalto, magenta e verde, una tavolozza ricca di colori che subito fanno pensare al centroamerica, ricca di sorprese; le scollature taglio basso, drappeggi, pieghe e presse, così come il bagliore delle paillettes, diventano protagonisti evidenziando la sensualità della donna. Lo stile, consolidato negli ultimi anni di Isabel Henao che s’ispira a paesaggi incantati e astratti in colori base come il bianco, il nero e il grigio sfumato con effetti contrastanti con i rosa, i violacei, i blu e i gialli. I materiali comprendono il jersey di seta, jacquards in viscosa con effetti spatolati, tulle con colori contrastanti, pois; una citazione a parte meritano i tessuti di carta di lino, trattati sapientemente, tinti e reinventati con una lavorazione manuale sorprendente. E il promettente duo Leal Daccarett, che rappresenta una donna d’altri tempi, piena di forza e vitalità alla ricerca del cambiamento, una donna che crea la propria identità. Moltissimi e di vario genere sono gli eventi legati al progetto.

Testo di Sara Nuzzo

Per conoscerli www.vitasenzadroga.com

Article