Nanni Svampa. Un ‘Gufo’ tra le nuvolePrevious Article
Spoleto, simbiosi tra uomo e naturaNext Article

Ponti d’autunno: Copenaghen low cost

Line Spacing+- AFont Size+- Print This Article

Siete stati colti dalla sindrome da rientro e sentite già il bisogno di programmare le prossime vacanze? Per i prossimi ponti d’autunno la meta ideale potrebbe essere al Nord. Copenaghen è la destinazione ideale. La città offre tante attività gratuite, da visite guidate, all’ingresso ad alcuni musei storici oltre alle singolari esperienze culinarie.

La città si esplora in modo economico con la Copenhagen Card, disponibile per visite di 24, 48, 72 e 120 ore, che riserva ingressi gratuiti in oltre 79 musei e attrazioni,  sconti nei ristoranti e  accesso gratuito a tutti i mezzi pubblici (autobus, treno, harbour bus e metro) compreso il trasporto dall’aeroporto al centro città. Imperdibile il giro dei canali in battello, per ammirare i principali monumenti dall’acqua. La carta per gli adulti permette di accompagnare fino a un massimo di due bambini sotto i 10 anni.

La vista a 360° sulla città costa 3,50 euro e si guadagna salendo  in cima alla Torre Rotonda, il più antico osservatorio funzionante d’Europa. Di fronte si può assaggiare l’Hot Dog (tipico street food danese) più buono di Copenaghen. Se anche pochi euro vi sembrassero troppi, si può optare per il Tånet di Christiansborg Palace, la torre più alta di Copenaghen. La visita è gratuita e nelle giornate limpide si riesce a vedere anche la Svezia.

 

Gratuite sono poi molti degli highlights cittadini, come La Sirenetta, Christiana, il celebre canale Nyhavn, Børsen e il Giardino Botanico. Nel  parco-cimitero di Assistens a Nørrebro,  è possibile visitare le tombe dello scrittore di fiabe Hans Christian Andersen e il filosofo Søren Kierkegaard. Da non perdere poi la possibilità di usufruire di una guida locale per un tour gratuito a piedi del centro. Esistono diversi tour, dalla passeggiata guidata di 3 ore che parte dal Municipio  fino al Palazzo Reale Amalienborg ad un giro più breve di 90 minuti da Christianshavn all’ingresso di Christiania.

E poi c’è il nuovissimo Cirkelbroen che collega Christiansbro e Appelbys Plads. Progettato dall’artista danese-islandese Olafur Eliasson, il circle bridge è concepito come nuovo spazio urbano, ed è un invito a rallentare.

Info su VisitDenmark

Testo di Francesca Calò |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com