Hotel da film. Le location dei capolavori cinematograficiPrevious Article
Dove andare in vacanze a settembre in ItaliaNext Article

Mantenere l’abbronzatura a lungo. Tutti i consigli

Line Spacing+- AFont Size+- Print This Article

mantenere-la-tintarellaObiettivo tintarella raggiunto. Al mare o in montagna, le occasioni per essere baciati dal sole e acquistare un colorito dorato sono tante. Spesso conquistata con impegno e dedizione, l’abbronzatura tende però a spegnersi non appena si riprende la routine quotidiana (complici i condizionatori, lo smog e – ovviamente – la mancanza di tempo da dedicare a sé stessi). Come preservare il più a lungo possibile un colorito luminoso e mantenere al contempo la pelle sana? Ecco alcuni piccoli accorgimenti che consentono di prolungare l’effetto sun kissed.

La crema protettiva aiuta

A dire il vero il “trattamento” dovrebbe cominciare non appena ci si espone al sole. L’uso costante di una crema protettiva non è importante solo per proteggere la pelle dai raggi UV, ma anche per il mantenimento dell’abbronzatura stessa. Sdraiarsi sotto il sole senza alcuna protezione è innanzitutto pericoloso per la salute del derma. Pur abbronzandosi più velocemente la pelle tenderà a sbiadire prima.

Optare per la doccia piuttosto che per il bagno
Un contatto prolungato con l’acqua favorisce il distacco delle cellule superficiali della pelle e il rischio è quello di uscire dalla vasca con la pelle a chiazze. Siccome il non lavarsi non è sicuramente la soluzione ottimale, il consiglio dei dermatologi è quello di fare la doccia al posto del bagno, meglio se con acqua tiepida. Dopo la doccia tamponate delicatamente la pelle, senza sfregarla e stendete un velo di crema idratante. Il colorito bronzeo permarrà più a lungo.

Fondamentale l’idratazione
La questione idratazione dovrebbe essere affrontata a inizio estate, preparando l’epidermide all’esposizione ai raggi solari. Al rientro vacanze continuate a nutrire regolarmente la vostra pelle, sia al mattino che alla sera. La crema a base di burro di karitè è un ottimo prodotto, nutriente e ricco di vitamine. La disidratazione aumenta il rischio di perdere il tanto sognato colorito dorato, meglio correre ai ripari aggiungendo quel bicchiere d’acqua in più ai pasti e durante la giornata.

Frutta colorata a go-go
Utile anche per il pre-abbronzatura, la frutta e la verdura dai colori caldi (arancio, rosso, giallo) è ottima per mantenere l’abbronzatura.

Aria condizionata, grande nemica
Secca e asciuga l’aria, togliendo umidità all’ambiente. Così facendo favorisce la desquamazione e dà un aspetto poco sano alla pelle (tipico color verdastro). Siccome in ufficio non sempre è possibile spegnere l’aria condizionata, il segreto è avere sempre a portata di mano una piccola boccetta di crema idratante.

Evitare la piscina
Il cloro contenuto nell’acqua delle piscine ha un certo effetto “sbiancante”. Se il caldo vi attanaglia e proprio non riuscite fare a meno di un tuffo, una doccia post bagno aiuta.

Abbigliamento: si a tessuti morbidi
No a tessuti grezzi e pesanti, il continuo contatto con il derma porta alla desquamazione. Preferite tessuti leggeri e morbidi che cadono dolcemente sulla pelle.

E poi, diciamocelo, l’estate non è ancora finita, sfoggiamola questa tintarella, prima che diventi “di luna”.

a cura della Redazione |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com