[La fame vien viaggiando] Capodanno Cinese: festeggiamolo a tavolaPrevious Article
[FOTO] Milano in mostra: 24 scatti in piazza Gae AulentiNext Article

I 10 migliori Paesi al mondo dove aprire attività all’estero

Article
Line Spacing+- AFont Size+- Print This Article


Doing Business, report a cura dalla Banca Mondiale, giunge alla decima edizione: sfoglia la gallery e scopri i 10 Paesi al mondo più interessanti per chi pensa di aprire un’attività all’estero.

Se nel 2011/2012 la Polonia era emersa come polo attrattivo per un mercato del lavoro che oggi cerca nuovi scenari, Singapore rimane in vetta, mantenendosi al primo posto.
Le nazioni capaci di prospettare gli orizzonti più interessanti? Europa dell’Est e Asia, che secondo gli indicatori della Banca Mondiale presentano situazioni favorevoli e hanno registrano una crescita progressiva.
I fattori da considerare per chi progetta di aprire un’azienda all’estero sono molteplici: dalle leggi e un’analisi approfondita della situazione governativa alle infrastrutture, fondamentali per il successo di un’attività. Uno dei parametri su cui si è focalizzato il report è la valutazione dell’opportunità e la sfida offerte da un Paese, oltre alla forza delle istituzioni legali e le normative vigenti.
Nel Doing Business 2011/2012 fra le prime dieci economie in crescita con opportunità per affari all’estero erano state registrate Uzbekistan, Costa Rica, Burundi, Ucraina.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il report annuale Doing Business della Banca Mondiale.

Maddalena De Bernardi © RIPRODUZIONE RISERVATA | Foto web

Article