Inseguendo l’attimo: Doisneau al forte di BardPrevious Article
Piccoli musei in LiguriaNext Article

Hotel musicali: un soggiorno da vero artista

Line Spacing+- AFont Size+- Print This Article
Idol Hotel a Parigi ©

Idol Hotel a Parigi ©

In giro per il mondo esistono hotel che, oltre ad offrire comfort e relax, consentono agli ospiti di immergersi in un allegro ed elettrizzante ambiente dominato dalla musica.
Secret Escapes, noto club di viaggi online specializzato in alberghi di lusso, ha stilato una lista con alcune delle più suggestive strutture ricettive che dispongono di queste particolari caratteristiche.

Berlino

Nella capitale della Germania è stato costruito il nhow hotel, il primo hotel musicale d’Europa: un luogo perfetto per gli appassionati e gli aspiranti rockstar perché, oltre ai tanti comfort, esistono due studi di registrazione e chitarre elettriche che sono servite in camera.
Firmato dall’acclamato designer canadese Karim Rashid, lo stile architettonico arriva ad assumere i tratti di una vera filosofia che, oltre a permeare ogni angolo della struttura, regala atmosfere vibranti ed un ambiente di alta classe. Anche la cucina risente di questo influsso creativo; infatti il Fabrics Restaurant prepara piatti che, oltre a colpire il palato con il sapore, attraggono l’attenzione grazie ad perfetta presentazione estetica. Non meno interessanti sono il centro spa e fitness che accoglie gli ospiti con una vasta gamma di trattamenti, che spaziano dalla sauna finlandese alla biosauna.

© nhow hotel

© nhow hotel

Parigi

L’Idol Hotel è un grazioso boutique hotel nel quale si soggiorna a ritmo di musica black. Ogni camera è differente dalle altre ed è arredata con uno stile unico ispirato al soul e al jazz e con nomi che rievocano i grandi successi di Aretha Franklin, Nina Simone e Stevie Wonder. Il design, a cura di Julie Gauthron, è stato studiato per creare un’atmosfera seducente e, al tempo stesso, allegra e si basa su sfondi di paillettes luccicanti, mobili d’epoca, amplificatori vintage e luci al neon.

© Idol Hotel Paris

Budapest

L’Aria Hotel è situato in un elegante edificio neoclassico ed è suddiviso in quattro ali con un genere musicale diverso (classica, opera, contemporanea e jazz). Ogni camera rende omaggio ad un grande artista internazionale come, ad esempio, Maria Callas, James Brown, Luis Armstrong e Tchaikovsky. Da non perdere una seduta alla spa musicale; il centro benessere, infatti, offre trattamenti ispirati dai diversi stili sonori perfetti per infondere il massimo dell’equilibrio, del relax e dell’energia. Il periodo ideale per programmare un soggiorno è aprile, in concomitanza del Festival di Primavera, la manifestazione con un ricco calendario di concerti, arti visive e programmi da camera che si svolgono in numerose zone della città.

© Aria Hotel

© Aria Hotel

Porto

L’Hotel da Música è un moderno 4 stelle situato nell’iconico edificio che ospita anche il Mercado do Bom Sucesso. La struttura si sviluppa su quattro piani, con eleganti elementi che impreziosiscono sale e i corridoi; dispone di 85 camere che celebrano i grandi compositori da Beethoven a Chopin fino a Mozart, un ristorante che utilizza prodotti del mercato cittadino ed un bar dedicato a Luciano Pavarotti. Un soggiorno qui è sempre consigliato; e lo è ancor di più a giugno, quando si svolge il Nos primavera sound, un popolare festival che esalta gli stili musicali più differenti.

© Hotel da Musica

© Hotel da Musica

Amsterdam

Nella città olandese spicca l’Al Jaz in the city dove si celebra il gezelligheid, un termine che riassume in sé molti significati, ma tutti riconducibili alla convivialità, alla piacevolezza e al benessere. La quotidianità all’interno della struttura è scandita da ritmi e melodie, a partire dalle atmosfere del Rhythms Bar & Kitchen fino alle 247 stanze dotate di eccellenti sistemi audio.

© Jaz in the city

© Jaz in the city

Boston

The verb hotel è un albergo che si ispira alla scena musicale che ha segnato la città americana a cavallo tra gli anni ’70 e ’80; al suo interno sono custoditi foto rare, poster di concerti, dischi promozionali autografati, pass per backstage, programmi di club locali, oggetti con riferimenti ai Rolling Stones, ai Fleetwood Mac, agli Who ed alla leggendaria band locale degli Aerosmith.

© The Verb Hotel

© The Verb Hotel

Woodstock

La tradizione artistica di Woodstock, oggi località celebre soprattutto per il festival del 1969, ha radici molto lontane che risalgono fino ai primi decenni dell’800: fu in quell’epoca, infatti, che la cittadina divenne sede di una delle più influenti e popolari comunità di pittori, scrittori e musicisti d’America. Questa particolare atmosfera riecheggia, ancor oggi, nella scena artistica locale celebrata nell’Hotel Dylan, un piccolo gioiello formato da 11 stanze decorate con preziosi oggetti vintage. L’hotel offre, inoltre, una collezione di antichi vinili che si possono ascoltare in compagnia di altri appassionati o stando soli nella quiete della propria camera.

© Hotel Dylan

© Hotel Dylan

Messico

L’Hard Rock Hotel di Puerto Aventuras nei Caraibi è una scelta eccezionale per unire in un connubio perfetto una vacanza rilassante e la passione per la musica. Le camere di lusso sono dotate di ogni comfort; inoltre sono presenti una spa, un Fitness center, una spiaggia privata, una piscina ed un music lab dove imparare a suonare uno degli oltre 20 modelli di Fender.

© Hard Rock Hotel Riviera Maya - 3

 

Testo di Gabriele Laganà|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com