Bryce Canyon: un esercito di pinnacoli rossi

Il Bryce Canyon National Park, istituito nel 1928, copre una superficie di 14.500 ettari che comprendono una serie di anfiteatri naturali, il più famoso dei quali è il Bryce Amphitheater, caratterizzato dalla più alta concentrazione al mondo di hoodoos, pinnacoli di roccia scolpiti dall’erosione. Una sorta di giardino di pietra dai colori infuocati, creato dal ciclo millenario di gelo e scioglimento oltre che dal lavorio di erosione di un fiume. Una strada panoramica permette di raggiungere comodamente i view point più spettacolari (Sunset e Sunrise Point, Inspiration Point,  Bryce Point) ma, per godere appieno del fascino di questo luogo, bisogna lasciare l’auto e addentrarsi nel labirinto seguendo uno dei molti sentieri ben marcati che percorrono l’intero parco. Informazioni di viaggio.

testi e foto di Lucio Rossi e Marco Santini |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

 

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.