Weekend al museo

Sarà una grande stagione espositiva quella dell’inverno 2019/2020 in Italia: a Torino Hokusai; a Milano gli Impressionisti della collezione Guggenheim di New York; a Verona Giacometti, Kandinsky, Chagall e Mirò; e sempre Mirò a Napoli, con opere inedite.

 

Torino – “Hokusai Hiroshige Hasui. Viaggio nel Giappone che cambia”

Un’esposizione alla Pinacoteca Agnelli di Torino proporrà fino al 16 febbraio 2020 un viaggio nei luoghi più suggestivi del Giappone, reali e immaginari, attraverso una selezione di 100 straordinarie silografie dei maestri Hokusai Hiroshige, i due straordinari paesaggisti che contribuirono a rivoluzionare il linguaggio pittorico della Parigi di fine Ottocento, e di Hasui. I visitatori potranno sperimentare la meraviglia e l’emozione che dovettero provare artisti come Monet, Van Gogh, Degas, Toulouse-Lautrec di fronte alla freschezza e all’impatto del “Mondo Fluttuante” di Hokusai e Hiroshige, e la tecnica innovativa di Hasui, per la prima volta a confronto con le opere più importanti di pittori della tradizione giapponese.

Milano – “Guggenheim. La collezione Thannhauser, da Van Gogh a Picasso”

Fino al 1 marzo 2020 Palazzo Reale di Milano esporrà 50 capolavori di impressionisti, post-impressionisti e avanguardie del primo Novecento, provenienti dalla collezione del mercante d’arte Thannhauser, dal 1965 al Guggenheim di New York. Van Gogh, Renoir, Degas, Monet, Manet, Gaugin, Cézanne, Picasso sono solo alcuni degli artisti delle opere in mostra: una grande occasione per ammirare preziosi quadri per la prima volta in Europa.

Verona – “Il tempo di Giacometti da Chagall a Kandinsky”

“Il tempo di Giacometti da Chagall a Kandinsky. Capolavori dalla Fondazione Maeght” (dal 16 novembre 2019 al 5 aprile 2020), è una mostra monografica di oltre settanta opere dedicata ad Alberto Giacometti, unitamente ad altri artisti che gravitavano nella Parigi soprattutto negli anni tra le due guerre ma anche nel decennio successivo, da Kandinskij a Braque, da Chagall a Miró, con un’ulteriore ventina di dipinti celebri, spesso di grande formato. Sculture, dipinti e disegni mostrano uno spaccato dell’ambiente artistico del XX secolo.

A Napoli Mirò inedito

Joan Mirò e i suoi colori arrivano per la prima volta a Napoli, in mostra al Palazzo delle Arti fino al 23 febbraio 2020. Ottanta opere tra quadri, disegni, sculture, collage e arazzi comporranno una panoramica completa dell’universo onirico e del linguaggio creato dall’artista, dove forma e colore prendono il posto delle lettere nel raccontare. Una straordinaria esplorazione della materialità che supera le costrizioni della tela e del colore utilizzando ogni supporto e materiale necessario per dare forma a quella sorprendente evasione poetica che caratterizza l’opera di Miró.

Informazioni

Per dormire nelle città che ospitano le mostre, gli alberghi di Space Hotels possono essere una valida scelta.

Testo di Stefania Bortolotti|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.