Tassullo celebra i formaggi di malga con “Formai dal Mont”

Tassullo fa festa nel week-end con una rassegna dedicata ai formaggi di malga, nella cornice suggestiva di Castel Valer: un evento da gustare il 26 e 27 Ottobre.

Dall’agricoltura di sussistenza a un prodotto di eccellenza e di nicchia, espressione di un intero territorio. È stata questa l’evoluzione dei formaggi di malga, un patrimonio unico di sapori e profumi da scoprire il 26 e 27 Ottobre a Tassullo: nel grazioso centro in provincia di Trento torna l’appuntamento con Formai dal Mont, la manifestazione che permette ai visitatori di conoscere la Val di Non, la Val di Sole e l’Altopiano della Paganella da un punto di vista gustoso e originale.

Assaggi di formaggi in compagnia dei pastori

Per due giorni, nei suggestivi spazi di Castel Valer a Tassullo (che dal 2016 fa parte del comune sparso di Ville d’Anaunia), si potranno conoscere da vicino gli antichi mestieri delle valli trentine attraverso i migliori prodotti derivati dal latte di malga: negli stand saranno presenti i pastori delle valli, produttori di formaggio a base di latte vaccino e caprino, che faranno assaggiare le proprie delizie e ne spiegheranno i processi di lavorazione. Una giuria di esperti voterà i migliori formaggi freschi e stagionati “Trentino di Malga” della manifestazione, ma anche tutti i visitatori e i bambini potranno, dopo gli assaggi, diventare a loro volta giudici e fornire una personale valutazione e classificazione delle due categorie. I bambini poi potranno cimentarsi in laboratori di cucina inerenti l’attività casearia di malga, oltre a conoscere gli animali che abitano i pascoli montani.

Il programma del week-end

Tra gli altri eventi in programma spiccano, sabato 26 Ottobre dalle 16.30, l’aperitivo con bollicine e stuzzichini di montagna, poi una speciale visita guidata a Castel Valer con aperitivo e degustazioni all’interno della cantina. Domenica 27 Ottobre (ore 14.00) nel piazzale del castello avrà inizio la lavorazione del latte (la Casarada); alla stessa ora sarà la volta del dibattito “Incontri a castello: i professionisti del formaggio si raccontano”; poi una degustazione guidata all’interno della cantina di Castel Valer (ore 14.30), con il formaggio di malga proposto in abbinamento al miele e al Vino Groppello della Val di Non e Trentodoc; e ancora la visita guidata con degustazioni di formaggi di malga e prodotti locali “Visita con Gusto” (ore 11.30 e 15.30), sempre al castello, a cura della Strada della Mela e dei Sapori delle Valli di Non e di Sole. A conclusione della manifestazione (ore 17.00) il coro Lago Rosso proporrà un concerto all’interno delle mura del castello.

I formaggi di malga

Ogni malga produce il suo formaggio con caratteristiche uniche, dalle infinite variabili organolettiche, tutte strettamente legate al territorio: la formazione dei profumi e dei sapori del latte dipendono dalla specie, dalla razza, dal tipo di alimentazione dell’animale e dalla ricchezza delle specie vegetali di cui si nutrono. Come i vini, i formaggi hanno infinite variazioni ed entrambi hanno uno stretto legame con il territorio di produzione: spesso il nome di un formaggio richiama una località, una regione o il nome di un luogo. Ciò ne determina la “personalità” ed è testimonianza di una zona gestita, di un incantevole paesaggio e di una ricca biodiversità: per questo motivo, chi da sempre abita queste valli porta avanti con orgoglio la conservazione dei pascoli delle montagne.

Gli eventi culturali di Formai dal Mont

Giunta alla dodicesima edizione, Formai dal Mont proporrà anche un ricco programma culturale con accompagnamenti narrati fra le corti, i giardini e gli affreschi di Castel Valer e Castel Nanno. Una guida volontaria dell’associazione Anastasia Val di Non sarà presente (sabato e domenica alle ore 15.00 e alle ore 16.00) per illustrare le peculiarità dei nostri “Antichi Tesori”: la chiesa di Santa Maria Assunta, la chiesetta dell’Immacolata e di San Zenone e la chiesetta di San Paolo a Pavillo, nella quale si potranno osservare gli affreschi appena restaurati dai fratelli Baschenis.

a cura di Fuoriporta |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.