Quattro hotel per una vacanza ad Anguilla

Nel Mar dei Caraibi, tra le Piccole Antille, c’è l’isola di Anguilla, su cui sorgono resort di lusso per palati fini (e portafogli pesanti). Ne proponiamo quattro.

The Pool Deck at CuisinArt Golf Resort & Spa, Anguilla

La piccola isola di Anguilla, sottile striscia di terra adagiata nell’arcipelago delle Piccole Antille, sta diventando una meta sempre più gettonata tra gli italiani che vogliono trascorrere una vacanza tropicale, specie nel periodo estivo. L’isola si propone come un autentico paradiso per chi ama il bel mare, la buona cucina e gli hotel di gran classe. Sulle sue spiagge più belle sorgono, infatti, resort capaci di soddisfare anche i clienti più esigenti. Tra questi, a nostro avviso, almeno quattro garantiscono standard elevati e ogni genere di confort. E noi ve li mostriamo.

Piscine private e ristoranti: il Four Seasons non delude

© fourseasons.com

Il Four Seasons, a cavallo tra le spiagge di Barnes Bay e Meads Bay, è al top per i servizi che offre, in linea con il prestigio di cui questa catena internazionale gode. Le camere sono più che spaziose, con balcone e una piccola piscina privata, tutte affacciate sul mare. Tre ristoranti a disposizione dove gustare i piatti di pesce più prelibati: il Cobà, ospitato su un’ampia terrazza, offre una cucina internazionale preparata con cura ed eleganza; il Bamboo Bar and Grill è il posto giusto per un aperitivo gustando il tramonto sulla baia con i suoi colori di fine giornata; infine il più animato, il Sunset Lounge, dove la musica locale accompagna la buona cena.

Il golf e la cucina nel Cuisinart Resort

@ cuisinartresort.com

Un altro complesso di indubbio livello è il Cuisinart Golf and Beach Resort, una vera icona dell’isola. Adagiato sulla lunga spiaggia di Rendezvouz Bay, questo resort è stato recentemente rimodernato e le sue graziose camere offrono un comfort al massimo livello. Quattro ristoranti lasciano al cliente la scelta su dove apprezzare l’ottima cucina. Tra gli altri, il “Tokyo”, un locale di tipica ispirazione orientale, e il “Santorini Bistro”, ospitato nella vicina club house del campo di golf, uno splendido percorso di 18 buche disegnato dalla star del golf Greg Norman.

Carimar: più ecologico, più economico, più “residence”

© carimar.com

C’è poi il Carimar direttamente a ridosso del limite settentrionale della Meads Bay. A differenza dei precedenti, questo resort si presenta meno sontuoso (e meno costoso) ma non per questo meno accogliente. La sistemazione è in ampi appartamenti con veranda, accessoriati come degli appartamenti. All’interno trova spazio una cucina completa per prepararsi in casa i pasti più graditi. La struttura infatti non è fornita di ristoranti, ma a pochi passi si possono trovare locali che offrono un’ottima cucina a prezzi contenuti. Questo resort è probabilmente il più ecologico, con tante piccole attenzioni per una vacanza eco friendly: l’energia elettrica è quasi interamente prodotta da pannelli solari, la raccolta differenziata è predisposta e raccomandata, e vige il divieto di fumare.

La miglior Spa del mondo si trova nello Zemi Beach

© zemibeach.com

Un’ampia struttura da poco entrata a far parte del brand LXR che riunisce gli hotel più prestigiosi della catena Hilton: ecco lo Zemi Beach. Affacciato sulla splendida Shoal Bay, il resort, completo di ogni confort, è stato inaugurato solo tre anni fa ma ha già conquistato il favore dei turisti più esigenti. A completare le dotazioni di questo complesso, una tipica Spa thailandese con piscina riscaldata, sale per massaggi e il più grande bagno turco di tutti i Caraibi: servizi che sono valsi allo Zemi Beach il premio come miglior Resort Spa del mondo nel 2016. Anche in questo resort le camere sono ampie ed eleganti. Per gli amanti degli sport acquatici, il resort propone ai clienti un’ampia scelta di attività con le attrezzature fornite gratuitamente.

Informazioni

Sito ufficiale Four Seasons Hotel di Anguilla

Sito ufficiale Cuisinart Resort

Sito ufficiale Carimar

Sito ufficiale Zemi Beach

 

Testo di Pietro Busconi| Riproduzione riservata ©Latitudeslife.com

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.