La festas do mar a Cascais Portogallo

A Cascais sulla costa del Portogallo si respira aria d’estate durante le feste della tradizione portoghese con dieci giorni di concerti e fuochi d’artificio.

Foto di JOSE ALMEIDA da Pixabay

Dal 16 al 25 agosto nell’anfiteatro naturale della Baia di Cascais, piccolo grazioso villaggio,  si terranno concerti giornalieri gratuiti con artisti internazionali, dal pop al fado, dalla musica sinfonica a quella soul  e lo spettacolo finale di fuochi d’artificio a chiusura del festival. Come ogni anno, non mancherà poi la processione in onore della Madonna dei Naviganti tra i vicoli del villaggio. Un’ottima occasione per conoscere la costa di Lisbona e le sue interessanti tradizioni.

 La Baia di Cascais continua a registrare una grande affluenza di pubblico per ascoltare ed applaudire gli artisti nazionali di prestigio che si esibiscono in occasione delle “Festas do Mar”. Nate dalla tradizione di un villaggio di pescatori, le Festas do Mar risalgono agli anni ’40. All’epoca erano molto legate alla processione in onore di Madonna dei Naviganti ma non erano così popolari; è stato nel 1992, per mano delle associazioni locali dei pescatori di Cascais che hanno cominciato a richiamare sempre più persone e soprattutto un gran numero di turisti che decidono di trascorrere le vacanze a Lisbona proprio in questo periodo per vivere la magia di questo evento.

A 30 minuti da Lisbona, l’atmosfera marittima raffinata del litorale di Cascais ha molto da offrire, dalla cultura, natura e gastronomia alle innumerevoli spiagge su cui rilassarsi o praticare sport, poiché è una zona molto nota per la pratica degli sport nautici. Cascais, è un antico borgo di pescatori oggi reinventato e trasformato in un raffinato centro balneare, ricco di offerte gastronomiche, culturali e commerciali e dotato di un pittoresco centro storico. Cascais è anche sinonimo del Parco Naturale Sintra-Cascais, uno scenario verdeggiante da non perdere. Da non perdere, inoltre, una visita alla Bocca dell’Inferno per sentire la forza del mare.

L’appuntamento inizierà venerdì 16 agosto quando ci sarà il primo concerto di apertura dei Virgül, e finirà con un momento sui generis in cui si riunirà la band Delfins, dopo un “divorzio” durato 10 anni, e di cui il più importante componente, il vocalista Michelangelo, è originario proprio del villaggio di Cascais. Questo concerto sarà speciale non solo per la reunion  ma anche per il format: si svolgerà in due parti, la prima sarà dedicata ai musicisti ospiti, Ana Bacalhau, Heber Marques, Joan Espadinha, João Pedro Pais, Maria Leon, Miguel Gameiro, Olavo Bilac e Tim, accompagnato dall’orchestra Sinfonica di Cascais. La seconda parte sarà tutta ad appannaggio della band stessa, sempre con la collaborazione dell’orchestra Sinfonica del villaggio.

Domenica 25 agosto, per chiudere questo ciclo di concerti gratuiti, la Cascais Symphony Orchestra salirà sul palco della Baia di Cascais, per un concerto in cui suoneranno i classici di Hollywood, mentre in mare sincronizzati con la musica e sotto la bacchetta del maestro d’orchestra i fuochi d’artificio esploderanno in un’armonia di luci e colori. I giochi dei fuochi di artificio di rispecchieranno sula Baia di Cascais e ognuno sarà in grado di ricordare i grandi classici che fanno parte della storia del cinema americano in uno spettacolo pirotecnico suggestivo ed indimenticabile.

Dove dormire in città

Heritage propone deliziosi boutique hotel nelle migliori location della capitale. Le strutture si trovano in piccoli palazzi o dimore storiche e assicurano un’atmosfera speciale, familiare ed allo stesso tempo ricca di charme, dove il rispetto della tradizione e il comfort offerto della modernità procedono di pari passo e garantiscono alla clientela un caloroso benvenuto. Con un soggiorno minimo di due notti gli Heritage offrono il biglietto per la funicolare a loro più vicina.

Info. www.heritage.pt

Testo di Stefania Bortolotti | Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.