Viaggio in Austria: i riti e le tradizioni della Pasqua nel Tirolo

La Pasqua è una festa profondamente sentita in Austria, specialmente nel Tirolo. Nella regione del  numerosi eventi sono in programma in vista della sacra ricorrenza.

Il primo appuntamento è per il 12 e 13 aprile. Nel centro storico della cittadina di Hall in Tirol si terrà un mercatino particolarmente coinvolgente grazie al clima familiare ed allegro che lo caratterizza.

Dalle 9 alle 17, 25 espositori proporranno golosità dell’enogastronomia tirolese e prodotti  a km 0 che arrivano direttamente dai contadini della regione. E non solo. Nelle bancarelle si troveranno giocattoli di legno e di latta, candele e uova colorate e tutte le decorazioni pasquali con cui i tirolesi addobbano le loro abitazioni.

Agli stand si potranno acquistare i celebri coniglietti pasquali, le tipiche focacce morbide e dolci che non possono mancare sulle tavole il giorno di festa.

Questa leccornia è il simbolo della festa tirolese. I bambini si svegliano la mattina di Pasqua e cercano i nidi con le uova che il coniglietto ha nascosto nei giardini delle loro case e nei parchi della città.

La regione tirolese Hall Wattens è particolarmente apprezzata dalle famiglie perché qui si organizzano numerose attività dedicate ai bimbi.

Non è un caso che in occasione del mercatino si terranno laboratori didattici per costruire i propri regali di Pasqua. Da non perdere una visita allo Zoo delle carezze, dove i bambini potranno conoscere e accarezzare i simpatici coniglietti ed i dolci agnellini.

Di grande interesse è la mostra Art on eggs, un’esposizione unica nel suo genere con uova decorate con diverse tecniche e materiali.

Un evento molto sentito dalla popolazione è la processione della Domenica delle Palme di Thaur. Nel corso di questo appuntamento, i residenti accolgono i visitatori e condividono con loro le tradizioni tirolesi. Un’esperienza suggestiva ed indimenticabile.

La stessa regione di Hall Wattens  invita, inoltre, tutti i visitatori  a scoprire la magia dei Mondi di cristalli Swarovski. La struttura è situata a soli 20 km da Innsbruck, la capitale delle Alpi, ed è stata aperta nel 1995 in occasione del 100° anniversario della fondazione della celebre azienda.

Qui, dal 12 al 23 aprile, è prevista una divertente ed avventurosa Caccia alle uova di Pasqua tra i cristalli. Un evento, questo adatto per tutta la famiglia.

Si entrerà nel magico mondo del Gigante e si partirà per un viaggio alla ricerca di sette variopinte uova nascoste tra le opere realizzate con i cristalli da artisti internazionali nelle Camere delle meraviglie.

Una vera e propria caccia al tesoro, questa, caratterizzata da quesiti che devono essere risolti per riuscire, così, a scoprire dove sono state nascoste le tanto agognate uova. Al termine dell’avventuroso percorso, chi individuerà tutti i preziosi oggetti riceverà una piccola ma interessante sorpresa cristallina.

Il divertente appuntamento sarà l’occasione perfetta per visitare con tutta la famiglia le affascinanti Camere delle Meraviglie. La struttura, allestita con i cristalli dai più importanti artisti e designer di fama internazionale, lascerà incantati grandi e piccoli.

Diversi ed interessanti eventi anche ad Innsbruck. Qui dal 12 al 22 aprile, all’ombra del famoso Tettuccio d’Oro si terrà il tradizionale Mercatino di Pasqua. All’appuntamento ci saranno oltre 30 bancarelle che proporranno oggetti di artigianato artistico e giocattoli in legno e del buon cibo.

La città sarà colorata da curiose e sgargianti uova di Pasqua giganti. Nelle strade, invece, sfileranno bande musicali e tradizionali gruppi in costume. Ogni giorno, gli ospiti più piccoli potranno mettere alla prova la loro manualità, costruendo decorazioni pasquali e primaverili. La domenica, invece, sarà dedicata alla caccia alle uova.

Il brunch pasquale ad Innsbruck è caratterizzato anche da tante specialità a base di pane. In occasione della Domenica delle Palme, i padrini e le madrine donano ai bambini i tipici brezel ed i coniglietti e galline di pane. Una ricetta molto antica e tipica del periodo pasquale è il Forchaz o Fochatz. Oggi gli intenditori lo appezzano soprattutto per il suo particolarissimo sapore contraddistinto da una delicata nota di anice.

 Testo di Gabriele Laganà|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.