Lapponia svedese: cosa fare nella terra dell’aurora boreale

aurora boreale
© Michael Tšrnkvist

La Lapponia svedese aspetta le prime nevicate e intanto si prepara ad accogliere i più curiosi con i suoi paesaggi suggestivi, le attività adrenaliniche e le luci dell’aurora boreale.

Vaste foreste, tundra, montagne, laghi, fiumi. E neve. Con l’inverno ormai alle porte, la Lapponia svedese, quella zona tanto remota della Svezia, quanto piacevolmente incontaminata, si sta per ricoprire di bianco. Destinazione lontana dal turismo di massa più incontrollato, dove la natura, regina indiscussa, custodisce l’autenticità della terra. La magia qui, in questo periodo, si chiama aurora boreale, fenomeno visibile solo in pochi paesi “eletti” e che illumina il cielo di colori incredibili mentre mare e laghi ghiacciano.

Cacciatori di luce che pensate all’ Icehotel e all’osservatorio di Abisko al confine norvegese: sappiate che nella Lapponia svedese c’è tanto altro da scoprire, sia nell’entroterra che lungo il Golfo di Botnia. Una delle parti più interessanti e sconosciute da visitare è quella orientale, vicina alla collega Finlandia, che i tour operator italiani si stanno occupando di lanciare. L’area comprende i comuni di Haparanda, Kalix, Pajala, Överkalix e Övertorneå, dove scorrono i due maestosi fiumi nazionali, ancora inalterati, il Torne e il Kalix.

La vallata del fiume Torne è un singolare crogiolo culturale in cui svedesi, finlandesi e il popolo indigeno Sami convivono fianco a fianco da millenni. Le città gemellate di Haparanda e Tornio, situate ai lati del fiume Torne, una in Svezia e una in Finlandia, con due diversi fusi orari, sono storico centro di commerci e scambi e sede dello store IKEA più a nord del mondo. I residenti locali giocano a tenere un piede in ogni paese e la maggior parte parla svedese, finlandese e il Meänkieli. E se a Kalix, il fiume si riversa sul mare e si pescano le uova di coregone bianco da cui si ricava il caviale, a Överkalix, ci si ritrova su un terreno fatto di isole, isolotti e piccoli promontori.

Le attività proposte sono le tipiche invernali: gite in motoslitta, sleddog, pesca sul ghiaccio, passeggiate con racchette da neve e sci di fondo. C’è anche l’opportunità di conoscere le famiglie sami e guidare la slitta trainata dalle renne, visitare un allevamento di alci fuori Överkalix, o fare una gita avventurosa con il rompighiaccio Polar Explorer, che parte da Kalix in direzione del Golfo di Botnia. L’esperienza del suono dei blocchi di ghiaccio rotti contro lo scafo della nave è davvero impattante: ad aprile può raggiungere uno spessore di 2 metri. I passeggeri del rompighiaccio possono anche provare a nuotare nella calotta di ghiaccio in una tuta di sopravvivenza. Se tutto questo non vi basta, fate un safari in motoslitta sul mare ghiacciato, o rilassatevi a Haparanda Tornio in una sauna a Kukkolaforsen, sul fiume Torne.

La regione offre molte sistemazioni di charme, dall’antico Haparanda Stadshotell del 1900 agli alberghi di piccole dimensioni come l’Arthotel Tornedalen. Quel che è certo è che chi visita questa regione verrà accolto dal calore degli abitanti locali che amano condividere lo stile di vita artico con i visitatori.

Ecco alcuni dei pacchetti proposti dai tour operator italiani

Giver Viaggi propone: Natale ad Haparanda con visita a Babbo Natale a Rovaniemi – 23-27/12

Altre partenze: 27-30/12 + 2-6/1/2019

Le Vie del Nord proprone: Doppi festeggiamenti di Capodanno – Prima in Finlandia poi in Svezia – 29/30/12-2/1 2019

O con Giver viaggi: 30/12-2/1 2019

Diamante propone: Capodanno con escursione in rompighiaccio e safari in motoslitta sulla banchisa del Golfo di Botnia – 28/12-4/1

Le vie del Nord propone Haparanda, una città senza confini – partenze individuali 5/12-17/4 2019

Oppure: Sul mare nella Lapponia finlandese e svedese – partenze individuali 5/12-17/4 2019

Come arrivare 
Volo a Luleå con scalo a Stoccolma con Norwegian o SAS. O volo a Kemi con scalo a Helsinki con Finnair o charter a Rovaniemi con Giver Viaggi.

Info

Heart of Lapland

Swedish Lapland

Testo di Redazione|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.