Il weekend delle sagre si festeggia a Gemona e a Noci

Protagoniste delle sagre saranno le latterie friulane e le cantine vinicole pugliesi, nel fine settimana del gusto a Gemona e a Noci, in attesa di uno degli appuntamenti più attesi del Lazio.

Si parte da un angolo del Friuli-Venezia Giulia che vanta un’antica tradizione, da molti definita la “sintesi perfetta tra economia e territorio”: quella della produzione lattiero-casearia. Per farla conoscere e valorizzarla, nacque nel 2000 la manifestazione “Gemona, formaggio…e dintorni”; quest’anno l’appuntamento torna puntuale dal 9 all’11 novembre nello splendido centro storico della cittadina in provincia di Udine: se le latterie friulane giocheranno come di consueto il ruolo di protagoniste, ci sarà spazio per gustose finestre sulle altre produzioni originali italiane e dei Paesi vicini come Marche, Puglia, Calabria, Sardegna, Carinzia e Slovenia. Da alcuni anni, inoltre, la manifestazione ospita la Mostra regionale del bovino da latte, con numerosi momenti dedicati ai giovani allevatori e degustazioni a tema, e grande spazio viene dato anche all’intrattenimento musicale e alle animazioni per bambini. Nei tre giorni di festa, inoltre, nei ristoranti di Gemona sarà possibile assaggiare particolari menù, ovviamente a base di formaggio.

Riscendendo la Penisola fino alla Puglia, tra le sagre da segnalare c’è  “Bacco nelle gnostre” che  tornerà ad animare il 10 e l’11 novembre il paese di Noci, in provincia di Bari. Le gnostre sono dei chiostri, dei piccoli spazi che caratterizzano il centro storico del borgo che si alternano tra una piccola via e l’altra: luoghi unici da visitare in occasione della XVIII edizione della festa dedicata al vino novello e alle caldarroste. Le migliori cantine pugliesi faranno degustare in anteprima ai visitatori il vino giovane della nuova annata: e con il novello immancabili saranno le caldarroste, il cibo di strada e le specialità più gustose ed autentiche della tradizione culinaria regionale. Il programma è molto ricco anche sul fronte dell’intrattenimento con taranta, pizzica, balli e musiche folkloristiche, senza dimenticare le mostre e gli spettacoli dei giocolieri e degli artisti di strada.

Trascorreranno poi solo pochi giorni e tornerà protagonista il Dio del vino, questa volta nelle magiche atmosfere del Castello Savelli di Palombara Sabina; il 18 novembre il paese in provincia di Roma esalterà, con “Il Giorno di Bacco”, le perle della produzione vinicola e gastronomica locale in una location d’eccezione: l’antica fortezza risalente all’XIII Secolo.

a cura di Fuoriporta  |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.