Viaggiare sicuri e organizzati. Astoi per le vacanze senza rischi

“Sei già in vacanza quando il tuo unico pensiero è chiudere la valigia”: questo lo slogan della campagna di comunicazione Astoi per  viaggiare sicuri e sensibilizzare i turisti sul valore, le garanzie e i vantaggi dei viaggi organizzati. Dopo dieci anni di internet, infatti, ormai sono diventati tutti bravissimi a organizzarsi viaggi e vacanze fai da te. In teoria. Perché poi quando si va sul lato pratico, al primo intoppo, il viaggiatore improvvisato non sa come cavarsela. E a questo punto la vacanza o il viaggio è rovinato irrimediabilmente. Non ci vuole molto: basta un overbooking , una prenotazione in hotel non andata a buon fine, una valigia persa su una tratta intercontinentale effettuata con 2 scali per pagare di meno il biglietto aereo. In un viaggio, i problemi sono tanti e scoppiano all’improvviso. Solo i veri viaggiatori sanno far fronte all’emergenza, per gli altri – ovvero la maggior parte – comincia l’incubo.

Ma se la vacanza l’ha organizzata un to o un’agenzia di viaggia, basta una telefonata e tutti i problemi vengono risolti da chi sa come si fa. Ma la questione di fondo è che per risparmiare 100-200 euro, troppo spesso i turisti scelgono il fai da te per ritrovarsi poi a dormire su scomode seggiolini in aeroporti all’altro capo del mondo.

Per ovviare a questo inconvenienti, che per alcuni si trasformano in vere tragedie familiari, il Fondo Astoi a Tutela dei Viaggiatori e Astoi Confindustria Viaggi, associazione che rappresenta oltre il 90% del mercato del tour operating italiano,  hanno lanciato una campagna di comunicazione per sensibilizzare il consumatore sul valore, le garanzie e i vantaggi dei viaggi organizzati dai tour operator Astoi e venduti attraverso oltre 8.000 agenzie di viaggio in Italia.

La  campagna pubblicitaria si fonda sulla volontà di promuovere presso i consumatori l’utilizzo dei tour operator per organizzare le proprie vacanze, facendo leva sui valori distintivi del comparto. L’obiettivo è di far capire che la buona riuscita di una vacanza è garantita solo se il consumatore si affida ad esperti in grado di ascoltare e recepire le singole esigenze, professionisti che si assumono ogni responsabilità per i servizi resi, che sanno consigliare e orientare, che sollevano il cliente da ogni preoccupazione o dubbio. Il ruolo del Tour Operator nell’immaginario collettivo oggi non è ben chiaro. Spesso la percezione del pubblico è che gli operatori siano distributori, semplici assemblatori e non, come invece sono, creatori di prodotto.

La base di questa campagna di comunicazione è raccontare proprio chi è e cosa fa un tour operator che è quello che interviene e controlla ogni fase del viaggio, seleziona i servizi in base a standard di qualità e sicurezza, fornisce le informazioni utili e pratiche su itinerari, documenti di viaggio, offre coperture assicurative in caso di annullamento viaggio, perdita o danneggiamento del bagaglio o problemi sanitari; è in grado di assistere i propri clienti 24 ore su 24, opera attraverso corrispondenti presenti nelle località di vacanza e gestisce in tempo reale eventuali imprevisti. È inoltre l’unica impresa turistica che, in caso di insolvenza o fallimento, ha l’obbligo di garantire il rimborso del prezzo versato per l’acquisto del pacchetto turistico e il rientro del viaggiatore.

La campagna si pone quindi l’obiettivo di spiegare il valore del canale, così che la scelta dei consumatori/viaggiatori sia più consapevole del fatto che to e agenzie di viaggio sono in grado di rispondere alle aspettative di chi vuol viaggiare in serenità. 

Astoi

Testo di Graziella Leporati |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.