Un premio per il luxury travel designer

Cambia il modo di viaggiare e anche quello di prenotare. Il web ha cambiato il volto delle prenotazioni, ma la figura del consulente di viaggio è più che mai attuale, anzi si profila come una nuova figura professionale: il travel designer, l’esperto a cui affidarsi per vivere al meglio luoghi e percorsi.

Sono anni che coltivo il desiderio di partire per una meta di cui mi sono innamorato, attraverso immagini, letture, testimonianze, e chissà quanti altri stimoli che hanno colpito la mia fantasia. E finalmente il momento arriva, il mio viaggio emozionale può cominciare. Ma come orientarmi fra le tante possibilità? Come scegliere mezzi, itinerari, sistemazioni? Non tutti hanno il tempo e la voglia di documentarsi e districarsi esplorando internet.  Nello stesso tempo non tutte le agenzie sono  in grado di costruire un viaggio personalizzato, specialmente se fuori dai circuiti classici o per destinazioni esclusive, luxury, eco-sosotenibili.

E qui entra in scena il “sarto” dei viaggi, quello che conosce tutto di una destinazione e sa come accontentare ogni richiesta cucendo per ciascuno il viaggio su misura. Le sue armi sono la conoscenza profonda e diretta dei luoghi abbinata a una rete di contatti in loco accuratamente selezionati a cui appoggiarsi con fiducia. Il ricorso al travel designer ha preso inizialmente piede soprattutto nella gamma alta del mercato turistico,  e soprattutto del viaggiatore consapevole, cioè di chi sa cosa vuole, ma non sa a chi rivolgersi e vuole essere certo che strutture, trasporti, itinerari siano  stati testati.

Già da tre anni Traveller Made, la prima rete internazionale di designer di viaggio dedicata esclusivamente alle mete luxury, ha istituito un premio riservato ai migliori consulenti di viaggi taylor made. Nel 2017 la palma nella categoria Most Creative Travel Designer è andata al tour operator  Il Viaggio, per “l’immaginazione, la conoscenza, la curiosità, l’inventiva, l’ingegnosità e l’ispirazione”.

Il Viaggio Journeys & Voyages nasce nel 1978, da una famiglia di viaggiatori. Oggi è un tour operator specializzato nel disegnare itinerari con uno stile accattivante e un approccio su misura. Dunque largo ai travel designer, capaci di condividere la propria esperienza per tracciare un percorso che risvegli l’emozione, solleciti i sensi, incuriosisca la mente e consenta di entrare in sintonia con ogni luogo, la sua storia, la natura, la cultura, i popoli e le tradizioni.

di Teresa Scacchi|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.