Natura a Bolzano: sulle tracce dei ghiacciai del Caucaso


Dal 3 marzo al 17 novembre 2013 il Messner Mountain Museum MMM di Bolzano presenterà uno speciale focus dedicato ai ghiacciai, prodigio della natura abilmente esplorato grazie alla mostra sostenuta da Salewa, Sulle tracce dei ghiacciai.

Il cuore della mostra Sulle tracce dei ghiacciai sarà costituito da circa trenta confronti fotografici, fra cui stampe e scatti risalenti a oltre un secolo fa, quando i primi, coraggiosi, fotografi esploratori, testimoniarono il paesaggio disegnato da queste immense riserve di acqua della Terra. Il ritratto di una natura fiera e selvaggia riuscirà a scuotere la coscienza? L’intento della mostra è duplice e, se da un lato l’interesse è di gettare un ponte nelle numerose ricerche scientifiche intraprese negli ultimi secoli, ulteriore obiettivo è la sensibilizzazione sociale su un tema, quello ecologico, che oggi ha bisogno del massimo del nostro sostegno.
Il lavoro di Fabiano Ventura, alpinista e fotografo, sarà raccontato dalle fotografie delle immense distese del Karakorum e i ghiacciai del Caucaso, percorsi dallo studioso, immerso in un progetto di ricerca insieme a un team di scienziati.
In virtù del forte impatto visivo delle immagini si auspica la ricerca di una coscienza ambientale che passi attraverso la consapevolezza delle attuali problematiche legate ai cambiamenti climatici: è necessario iniziare a immaginare e costruire un futuro in cui una gestione sostenibile delle risorse naturali sia possibile.
Per quale motivo? Per salvaguardare i ghiacciai, nostre principali risorse idriche: per proteggere l’acqua e la vita della Terra di cui siamo abitanti non sempre amorevoli.
Il progetto si basa su due spedizioni che si sono svolte nel 2009 in Karakorum e nel 2011 in Caucaso: al momento sono già pianificate le prossime, in Alaska, Ande, Himalaya e Alpi.
Avete tempo fino al 17 novembre 2013 per visitare la mostra Sulle tracce dei ghiacciai presso il Messner Mountain Museum MMM di Bolzano.

Maddalena De Bernardi © RIPRODUZIONE RISERVATA | Foto web

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.