Bruxelles, arte e antiquariato in mostra per il BRAFA

Bruxelles si accende di arte e pezzi da collezione in occasione del BRAFA, Brussels Antiques and Fine Ert fair, in programma dal 19 al 27 gennaio al Tour & Taxis. Un appuntamento impedibile per chi ama circondarsi di quadri e oggetti d’antiquariato, e un’occasione per visitare la capitale del Belgio in un weekend culturale.
Affascinante e movimentata, Bruxelles è la città perfetta per un itinerario legato all’arte: per respirare un’aria di creatività e sentirsi un po’ pittori, basta passeggiare tra le vie del centro affollate di turisti fasciati nei loro caldi cappotti e riempirsi gli occhi della silenziosa bellezza dei canali in una fredda giornata di gennaio. Si continua con una passeggiata alla scoperta dei quartieri Art Nouevau, per poi e fare una tappa nei grandi musei, primo tra tutti quello di Magritte.
Per tutti gli appassionati di collezionismo, è immancabile una visita alle gallerie d’arte del Sablon, come la Galerie 100 Anni ma anche negli spazi espositivi di alcuni dei più stimati mercanti d’arte della città, tra cui Harold t´Kint de Roodenbeke (attuale presidente del BRAFA) e Patrick Lancz, specializzati in dipinti moderni. Continuando a girare tra le gallerie, si trovano anche fumetti e disegni d’autore, capolavori di arte giapponese, arte europea del XIX secolo e arte africana.
Tra una visita e un’altra, va incastrata una pausa in uno dei numerosi bistrot e brasserie del centro, dove si può, magari, pranzare insieme ad antiquari e gourmet. Prima di lasciare la città, infine, è d’obbligo un giro nei dintorni di rue Antoine Dansaert, il quartiere dei caffè, delle boutique alla moda e degli studi di giovani stilisti esordienti, dove concedersi un po’ di shopping.

BRAFA 2013 – Edizione n° 58 – www.brafa.be
Tour & Taxis – Avenue du Port 86 C / B – 1000 Bruxelles
Quando: da Sabato 19 a Domenica 27 Gennaio 2013. Orario 11-19. Martedì 22 e Giovedì 24 apertura serale fino alle 22
Costo: ingresso 20 €, gruppi 10 €


Testo a cura di Giorgia Boitano | Foto web

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.