Taipei. Il tesoro della libreria nascosta



Girando per le vie di Taipei, mi rendo conto della sua particolarità. Non è un posto facile, non è dato tutto per scontato, ma bisogna armarsi di santa pazienza e curiosità per visitarla, perché i suoi stretti vicoli, tra case decadenti e alberi tropicali di ogni genere, nascondono piccoli gioielli da proteggere.
Girovagando senza meta, ho visto tantissimi negozi, bar, ristoranti molto caratteristici, ognuno diverso dall’altro, ma tutti molto particolari e devo dire che i taiwanesi sono molto creativi e fantasiosi, hanno il gusto del dettaglio e anche il loro modo di vestire ne è la dimostrazione.
Taipei è una città da scoprire e nasconde mille segreti, come questa meravigliosa libreria, che si chiama VVG Something e si trova in una stradina sperduta, di fronte a un ristorante dall’arredamento etnico con particolari da favola che è della stessa proprietaria.
Con i suoi 50 mq, è un piccolo contenitore di storie e di oggetti e nel gennaio di quest’anno è stata eletta una delle 20 librerie più belle del mondo.
La proprietaria Grace Wang, inizialmente, usava questo spazio come magazzino per il suo ristorante. Amante di libri e di viaggi, ogni volta che andava all’estero acquistava vari souvenir, libri, riviste, oggetti di ogni tipo e li impilava in questo ripostiglio. Sinché un giorno ha pensato bene di condividere questa sua collezione con chi avesse le sue stesse passioni ed ecco nascere questa fantastica libreria- emporio, che raccoglie anni e anni di viaggi e di storie. Inoltre, c’è un piccolo angolo dove è possibile sorseggiare un caffè servito in tazze portate dal Giappone, sfogliando un libro di design o di cucina francese.
E’ un posto molto stimolante dove rilassarsi evadendo dal caos tropicale.


Foto Web Testo Teresa Pisanò  http://asia-monamour.blogspot.com

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.