Toronto: in Canada con Winterlicious, il festival goloso

Winterlicious Toronto

A Toronto Winterlicious sta per prendere il via. La città canadese inaugura il 2012 con la decima edizione di Winterlicious, un festival dedicato a tutti i gourmand e a chi non smette di inseguire la splendida Toronto attraverso i suoi gusti e sapori. Winterlicious andrà in scena a Toronto dal 27 gennaio al 9 febbraio: un tour-de-force enogastronomico per tuffarsi nelle diverse cucine del mondo con l’acquolina in bocca. Nell’arco di due settimane, infatti, ben 175  tra ristoranti e locali proporranno menu speciali a prezzo low cost e tantissimi workshop e laboratori dove affinare le proprie doti culinarie, oppure… scoprirle!

Pizza, noodles tra spezie e aromi orientali, bistrot dai profumi invitanti e le acrobatiche unioni di sapori dei ristoranti fusion: la decima edizione del festival più goloso della stagione invernale promette di stupire in un incanto dei sensi. Potrete precipitare tra le mura di antiche birrerie ottocentesche oppure affondare fra i misteriosi incanti dell’Asia grazie alle sinfonie di sapori dello Chef Winlai Wong, il quale si è divertito con la creazione di dieci piatti capaci di unire ingredienti tipici del territorio canadese a dieci spezie provenienti dalle regioni attraversate dall’antica via delle spezie. E se amate l’arte, l’appuntamento doc del Winterlicious di Toronto è tra le scintillanti sale dell’AGO, Art Gallery Ontario, dove il cibo dello chef Anne Yarymovich è un’opera d’arte a tema che fa rima con colore, capolavoro, meraviglia.

Se attraversate la capitale dell’Ontario dal 27 gennaio al 9 febbraio non dimenticate di assaporare i menu a km zero dello chef Steffan Howard, l’intreccio tra cibo e teatro insieme allo chef Simon Kattar e al drammaturgo David Ives e i ravioli al cioccolato preparati dagli allievi della Scuola per Chef George Brown College. Ovviamente non mancherà un pizzico di sapore italiano con la signora Rosa (Marinuzzi), chef del ristorante 7 Numbers, che insegna la pasta fatta in casa aprendo direttamente il libro di ricette della nonna pugliese. La chicca? Le delizie della cucina al vino con l’italianissimo Amarone… prodotto in Canada: stesse tecniche, medesima passione, spiegata dallo chef Saverio Macrì. Perché le tradizioni solcano chilometri e oceani per ritrovare l’aroma di se stesse oltre nell’ignoto, legate al filo dell’amore che unisce viaggiatori e avi nel profumo di un ricordo indelebile.

Maddalena De Bernardi

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.