Vivere nel sottosuolo a Coober Pedy in South Australia

South Australia. Coober Pedy

Carlo Sala vive sottoterra; non è uno speleologo, ma ha deciso di abitare in una caverna. Perché a Coober Pedy, città mineraria del South Australia, dalle temperature torride d’estate e gelide d’inverno, sotto terra si sta meglio: non oltre 24 gradi e non meno di 18. L’arredamento non gli è costato molto. In una delle due stanze imbiancateci sono un letto e un armadio traballante, nell’altra la cucina, un frigo, un televisore e un tavolo, coperti da uno spesso strato di polvere. La caverna è di sua proprietà. Ha recintato il piccolo pezzo di terra quando è arrivato in Australia dal Friuli molti anni fa, inseguendo il sogno di ricchezza promesso dalla “corsa agli opali”, una delle tante febbri che hanno percorso il continente australiano, terra giovane e inesplorata, richiamando da tutto il mondo stuoli di immigranti.

South Australia. Coober Pedy: Faye's Underground Home

In cerca di fortuna ha iniziato a scavare pietre preziose. “La licenza costa poco, ma i macchinari sono carissimi, anche 200-300.000 A$. Il lavoro è duro e pericoloso, occorre saper fare uso degli esplosivi. Chi può smette di scavare e apre un commercio di macchine per l’estrazione”. E’ come puntare alla roulette: puoi recintare un pezzo dove alla prima picconata trovi una vena di boulder, o uno in cui ti rompi la schiena per tutta la vita inutilmente. Carlo Sala non è stato fortunato, ma orgogliosamente mostra nel palmo della mano due piccoli opali bianchi che ha fatto tagliare, recente frutto del suo lavoro. Oppure scavi una pietra e trovi una casa: man mano che lo scavo procede e i filoni si esauriscono, i cercatori ampliano le grotte e ci vanno ad abitare, proseguendo contemporaneamente la ricerca. La sera, per allontanare la malinconia, Carlo va all’Italian – Australian Miners Association, in fondo a Italian Club Rd., a rinverdire con gli altri emigrati, tra tricolori e bicchieri di vino, le speranze di una vita migliore.

South Australia. Coober Pedy: Catacomb underground Church

Nella città mineraria di Coober Pedy la metà della popolazione vive in abitazioni sotterranee. E’ una zona affascinante e accogliente da visitare, una tappa imperdibile nell’ outback. Solo a Coober Pedy troverete alberghi, ristoranti, bar e una chiesa tutti costruiti nel sottosuolo, oltre a un campo da golf senza un filo d’erba. Da non perdere Catacomb Underground Church una chiesa anglicana,  scavata nel sottosuolo durante la metà del 1970. E’ un luogo molto tranquillo dove meditare, pregare o, semplicemente, sedere e godere il silenzio. Ogni domenica si tengono regolari funzioni alla  presenza di fedeli provenienti da diverse località dell’interno. L’interno della chiesa è in roccia naturale, ricoperta di stucco per evitare che si formi polvere.

South Australia. Coober Pedy: Faye's Underground House

Se si vuole visitare una casa sotterranea c’è Faye’s Underground Home. Si trova in un giardino deserto; inizialmente disponeva di una sola stanza, ha ospitato il primo autista di camion postali più di 60 anni fa, ed e’ stata poi ristrutturata da Faye Nayler, utilizzando solo picconi e pale, ricavandone anche una cucina e una camera da letto. Più tardi sono state aggiunte cinque camere, una cantina e una piscina. A differenza di altre case sotterranee che possono essere visitate in città, questa è realmente abitata. Gli inquilini saranno lieti di mostrarvi i vantaggi del vivere sottoterra, in un ambiente estremo come la stessa Coober Pedy.

Testo di Federico Klausner         Foto archivio

Vai alle informazioni utili

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.